Il Toscano

"Il Toscano è un vulcanetto tascabile, di quelli che eruttano fuoco alla minima scossa.” Gianni Brera

Nel corso degli anni, sullo stortignaccolo (nomignolo affibbiato al sigaro italico in tempi remoti) sono stati versati fiumi d’inchiostro, anche da parte di penne autorevolissime. Un prodotto senza tempo, che si può accendere, spegnere, riaccendere o lasciare semplicemente spento in bocca. Forse si è insinuato così bene nella cultura italiana e nel suo spirito anche grazie alla storia della sua nascita, che merita di essere raccontata.

La storia

Se è vero che alcune tra le più grandi invenzioni della storia sono avvenute per caso, così si può dire anche per il sigaro italiano. Tutto nacque -in una rovente domenica di agosto del 1815- da una partita di tabacco scaricata in una manifattura in centro a Firenze che, abbandonata alla intemperie, si inzuppò abbondantemente d’acqua a causa di un inaspettato acquazzone estivo. Per evitare di perdere l’intero stock, il responsabile dello stabilimento ordinò di stendere il fogliame su vari livelli e accendervi sotto dei fuochi di legna. Le foglie, sottoposte a quello shock termico, subirono un insolito fenomeno di essiccazione, fermentazione e affumicatura. Ancora oggi, è proprio la particolare reazione termica a determinare il colore e l’aroma del toscano italiano, diventando il suo marchio di fabbrica e attribuendone il successo su scala mondiale.

Nel pieno rispetto della tradizione, il toscano viene prodotto esclusivamente con tabacco Kentucky, una pianta di origine subtropicale dal fusto vigoroso e dal colore verde smeraldo. Un arbusto imponente che, con i suoi due metri di altezza, ha bisogno di temperature prossime ai 27°C per poter prosperare alle massime condizioni.

La lavorazione

Grande attenzione viene riservata all’intera filiera produttiva del toscano, sia nella fase di coltura che in quella di lavorazione.

Nella prima fase, quella di coltivazione, le piante vengono sottoposte a rigidi controlli, sia durante gli stadi di nascita e crescita, che nelle successive operazioni di cimatura e raccolta.

Prima di passare all’attività manifatturiera, avviene la cura a fuoco diretto, al calore di bracieri ardenti di legni di intensa essenza a base di quercia, cerro e rovere. Una volta “affumicate”, le foglie vengono selezionate accuratamente e pronte alla prima stagionatura, per poi passare alla seconda fase, quella di lavorazione. All’arrivo presso le manifatture, si realizza la fase di apprestamento, in cui il tabacco viene messo in gabbie metalliche per il bagnamento, la successiva fermentazione. Al termine del processo naturale, le foglie vengono asciugate, sgretolate (battitura) e vagliate per il ripieno, pronte per essere confezionate dalle esperte sigaraie.

Tabaccheria Caironi è lieta di fornire ai propri clienti l’intera collezione di toscani e toscanelli:

Toscani:

Il Moro, Millennium, Toscano del Presidente, Toscano Originale Selected, Toscano Originale, Antica Riserva, Antica Tradizione, Antico Toscano, Toscano Extra Vecchio, Toscano Classico, Soldati, Modigliani, Garibaldi, Mascagni, Nostrano del Brenta.


Toscanelli:

Toscanello Speciale, Toscanello Scelto, Toscanello, Garibaldi, Toscanello Aroma Anice, Toscanello Aroma Caffè, Toscanello Aroma Grappa, Toscanello Aroma Fondente, Toscanello Aroma Vaniglia, Casanova Nostrano.

Essendo specialisti, abbiamo tutte le novità e le edizioni limitate.

Дървени летви - колчета http://www.emsien3.com/letvi от ЕМСИЕН-3
Дюшеме http://www.emsien3.com/дюшеме от EMSIEN-3

Log In

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?